A proposito delle statue coperte ai musei capitolini

A proposito delle statue coperte.

Durante la seconda guerra mondiale, Pasquale Rotondi, professore di Storia dell’Arte presso l’Università di Urbino, fu incaricato dal funzionario del Ministero, tal Carlo Giulio Argan, di individuare nel territorio delle Marche un luogo sicuro per individuare e proteggere l’immenso patrimonio artistico italiano dai pericoli della guerra. Il prof. Rotondi scelse il Palazzo dei Principi di Carpegna, nel Montefeltro. L’operazione fu denominata “Ricovero” e con il sopraggiungere della recrudescenza bellica Rotondi reperì le opere più importanti del nostro patrimonio, molte delle quali furono trasportate da lui stesso con una sua vecchia Balilla, di notte, rischiando la propria vita oltre a quella dei suoi familiari, anche perché proprio in quel Palazzo i tedeschi avevano eletto il loro quartier generale ed il progetto di Hitler e di Goering era anche quello di trafugare il meglio del nostro patrimonio artistico. In alcune stanze, poi murate e quindi occultate agli occupanti, questo Eroe dell’Arte riuscì a salvare più di diecimila grandi opere dei più famosi artisti, da Tintoretto a Caravaggio, da Tiziano a Botticelli, da Leonardo a Perugino, il tesoro di S.Marco di Venezia, rari arazzi, rari spartiti di Rossini, insomma mai nessun museo al mondo può vantare di aver avuto al suo interno un tale numero di opere artistiche come il Palazzo di Carpegna. Quest’Uomo mise a rischio la propria vita e quella della propria famiglia per L’Arte e noi oggi abbiamo qualche “capra” di individuo che le nostre Opere le copre con dei cartoni invece che inchinarsi davanti a loro. Tacito coniò per loro la famosa frase “Libido parendi”, la libidine del servire! O popolo italiano, quanto siamo caduti in basso!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...