Maratona dei poeti per la “Giornata della Memoria”, presso il Centro Ebraico Pitigliani.

È stata una serata importante, con tante commoventi composizioni poetiche per la “Giornata della Memoria”.
Questa è stata la mia poesia:

Una domanda senza risposta.

Un giorno, un mese, una data,
a ricordare l’anima pervasa
di un popolo e di una stella gialla,
che volarono in alto come una farfalla.
Il latrar delle divise e l’abbaiar dei cani
non si odon più ormai così lontani,
ora il silenzio di una pace nuda
entra nel legno della realtà più cruda
colora quella tenebra giammai così profonda
e libera dell’uomo l’essenza più profonda.
Nega la terra i suoni e il cielo i suoi colori
in una morte eterna che annulla i falsi allori,
ma un numero e una voce irrompe su quel campo
è il primo bimbo che fu strappato al pianto
di una madre senza più latte al seno
e senza più pietà per il suo nazareno!
È il primo bimbo, senza saper perché
che ancora ci domanda “Perché uccideste me?”

Marcello Soro
25-01-2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...