A voi che illuminerete il cielo!

Nel giorno della poesia, tra tanto clamore di incontri ufficiali, dedico i miei umili versi ai reietti ed agli ultimi della società! In particolare un pietoso ricordo agli ultimi due clochard di questi giorni, a Marcello Cimino bruciato vivo da mani assassine e a Luigi Miggiani, il clochard con la cravatta che aiutava chi stava peggio di lui.

A voi che illuminerete il cielo!

Tu sei ma non sei,
gli sguardi diversi
su qualcosa di umano
che ancora resiste,
gli stracci che indossi
hanno storia sofferta,
ma il cieco non va
al di là dell’offerta
un soldo non vale
l’intera tua vita
che è fatta di stenti
ma anche di luce
che ancora puoi dare
a chi vuole vedere.
Ed ecco che mani
son lorde di sangue
per chi ti rifiuta
e non vuole vedere,
disturbi il suo stato
che è ricco di niente
e brucia i tuoi stracci
liberando la mente.
Tu sei e non sei
quel santo di oggi
che non ha data
sul calendario,
non trova posto
nei giorni poetici
che acclamano l’ego
ma solo persegui
in fuga dall’ovvio
la strada in salita
che solo al poeta
appare fiorita!

Marcello Soro
21-03-2017

Clochard.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...